Sicurezza degli alimenti e informazione.

Tempo di lettura: 3 minuti

La settimana scorsa si è tenuto un interessante convegno sulla sicurezza e gli obblighi nella trasformazione, conservazione e somministrazione degli alimenti, presso gli spazi didattici condivisi di Matarrese e Istituto Eccelsa.

Dopo un discorso introduttivo da parte del direttore dell’istituto, Dott. Nicola Chielli, e del tecnologo alimentare interno, Dott. Piero Monarda, la voce di questo convegno si è divisa tra i referenti Dott. Giuseppe Calisi, Tecnico della Prevenzione ASL BARI , il Maresciallo Santoro Carabinieri del NAS Bari, ma soprattutto la voce di voi operatori.

E’ emersa una grande necessità di far chiarezza su questo tema, non soltanto per evitare di incorrere in sanzioni, ma soprattutto per cercare di fare il proprio lavoro con professionalità e nel pieno rispetto della persona più importante nella nostra attività: il cliente finale.

 

FORMAZIONE ED INFORMAZIONE

Tracciabilità, rintracciabilità; differenza tra prodotto confezionato e prodotto sfuso, etichettatura dei prodotti alimentari.
La formazione e l’informazione sono alla base dell’apertura di ogni tipo di attività”, ribadisce il maresciallo Rosato.
Questo concetto sposa in pieno la filosofia che Matarrese (e successivamente anche Eccelsa), cerca di perseguire con coerenza da anni.
Ci piace sapere di aver aiutato qualcuno nel realizzare il proprio sogno professionale e non solo la mera vendita di un’attrezzatura. Operiamo da sempre con questa filosofia, per offrire informazione su tecniche e tecnologie, volte a migliorare la qualità di vita degli operatori del settore food.
Il resto lo fate voi, con la passione e le ore infinite che passate nelle cucine e nei laboratori, piuttosto che a casa.

Il maresciallo Rosato ha sottolineato l’importanza di operare seguendo e rispettando un sistema globale di controllo preventivo della produzione degli alimenti, allo scopo di garantirne la sicurezza igienica e i parametri di autocontrollo, ovvero l’HACCP.

L’IMPORTANZA DELLE TECNICHE

Il buon senso e l’applicazione di un processo standard di autocontrollo, garantiscono la sicurezza alimentare. Per migliorare la conservazione degli alimenti, qualcosa in più possono fare le applicazioni di tecniche come il sottovuoto e l’abbattimento, strumenti indispensabili nel processo produttivo di una attività professionale. Ci siamo resi conto che esiste ancora molta disinformazione in questo campo e confidiamo che, momenti formativi come questo possano ampliare il bagaglio di competenze tecnico-pratiche degli operatori del settore food.

 

RESPONSABILITÀ

Si è parlato di responsabilità di: ristoratori, chef, produttori, operatori di laboratori carni o pesci. Ognuno di questi dovrebbe operare per garantire la correttezza delle informazioni al cliente finale.

Ma quando comincia la responsabilità del produttore? E quando passa al ristoratore?
Il dott. Calisi e il Maresciallo Rosato hanno delineato il flusso logico dei processi, sottolineando ruoli e obblighi di ciascuno.

Un altro campo di discussione è quello riguardante le diciture corrette da riportare sul menù di un ristorante: tutto deve essere descritto dettagliatamente, con lealtà commerciale, affinché la scelta del consumatore possa essere il più possibile consapevole e trasparente.

 

CONCLUSIONI

Sappiamo bene di non aver esaurito ogni vostro possibile dubbio in questo campo, soggetto sempre a nuove normative. Il nostro intento è stato comunque quello di aprire una finestra sulle possibilità di informazione e comunicazione corretta, mantenendo sempre alto l’obiettivo di rendervi soddisfatti del lavoro scelto.

Se volete approfondire alcuni aspetti sulla sicurezza degli alimenti, oppure vi piacerebbe partecipare ad un nuovo appuntamento di informazione sul tema, mandateci le vostre richieste mezzo mail: angela.annese@matarrese.it

Convegno: Sicurezza sull’igiene alimentare

Tempo di lettura: 2 minuti

Quanta confusione in campo di igiene dei prodotti alimentari e autocontrollo!

Quale è la dicitura corretta sul mio menù del ristorante, per indicare se il cibo che servo è surgelato o fresco e quando sono in difetto?
Chi stabilisce la vera origine dei prodotti ( produttore, rivenditore)?
Quando voglio servire un prodotto fresco, come posso essere sicuro della sua origine ed in pieno rispetto delle esigenze del cliente?
Come si leggono le etichette dei prodotti confezionati?

CONVEGNO

Da tutte queste domande di voi ristoratori, chef, pasticceri, macellai, operatori del settore ittico, fruttivendoli, è nata esigenza di far chiarezza.
Eccelsa e Matarrese hanno pensato di organizzare un convegno, dove questi dubbi possano trasformarsi in guide e riferimenti sicuri, per permettervi di esercitare la professione in tutta tranquillità.

Il convegno si svolgerà martedì 17 aprile dalle 15.30 alle 18.00 presso l’arena condivisa negli spazi didattici di Matarrese ed Eccelsa, ad Alberobello (Ba).

Durante il convegno verranno trattati alcuni temi fondamentali, per acquisire le nozioni sui doveri per svolgere con professionalità e sicurezza i processi di trasformazione, conservazione e somministrazione.

Il convegno vuole essere un appuntamento di informazione e scambio di punti di vista, tra tecnici di settore della Prevenzione e Igiene alimentare, S.I.A.V. _B_ ASL BARI _Area Sud, e i Carabinieri del NAS Bari e voi operatori del food.

OBIETTIVI

Informare tutti gli operatori del settore food (ristoratori, pasticceri, macellai, operatori del settore ittico , panificatori, fruttivendoli, etc…) sulla sicurezza degli alimenti nei processi di: trasformazione, conservazione e somministrazione.


INTERVENTI

Presentazione a cura del Dott. Piero Monarda
Dott. Giuseppe Calisi, Tecnico della Prevenzione S.I.A.V. _B_ USL BARI _Area Sud;
Collaborazione con Carabinieri del NAS Bari.

TEMI

Igiene dei prodotti alimentari e autocontrollo;
Tracciabilità/Rintracciabilità;
Etichettatura prodotti alimentari;
Repressione_Frodi_Sofisticazioni alimentari.

DESTINATARI

Tutti i professionisti, operanti nel settore food (ristoratori, pasticceri, macellai, operatori del settore ittico , panificatori, fruttivendoli, etc…) che si occupano di: trasformazione, conservazione e somministrazione e intendono essere aggiornati sugli obblighi attuali ed evitare di rincorrere in sanzioni per una semplice disinformazione.

ISCRIZIONE

Ingresso libero, con obbligo di conferma di partecipazione.
angela.annese@matarrese.it
tel. 080 4323431